Rifugio Bertacchi – Lago di Emet – Pizzo Spadolazzo – 31/10/2014

Come festeggiare al meglio Halloween? Con una bella camminata in montagna!

La tappa odierna è il rifugio Bertacchi a 2196m, partendo da Madesimo.

Arrivati a Madesimo per la storica SS36, si aggira il centro e si prosegue fino all’ultima frazione (Macolini), parcheggiando l’auto proprio al termine della strada. Il sentiero parte direttamente dallo spiazzo del parcheggio (1650m).

Alle 9.45 lasciamo la macchina e iniziamo a camminare. Il sole sta iniziando a far capolino nella vallata, ma subito il sentiero prende a salire sul versante occidentale dellla valle, mantenendoci all’ombra. Il vento non ci da tregua, continua a soffiare con raffiche piuttosto forti e soprattutto gelide.

Dritto davanti a noi svetta il Pizzo Spadolazzo (2710m).

L’ambiente è molto spoglio, ci spostiamo lungo ripidi prati ormai secchi intervallati da sporadici cespugli (per la maggior parte rododentri). Il sentiero è costituito da una serie quasi infinita di tornanti e controtornanti medio-corti, che si snodano tra due piccoli torrenti.

In circa un’ora sul pianoro ospitante il rifugio (che troviamo ovviamente chiuso) e alcune piccole baite. Nel mezzo è presente il lago naturale (ovviamente di origine glaciale) di Emet.

Lago di Emet e Pizzo Spadolazzo

Da qui iniziamo a trovare tracce della recente nevicata.

Dopo una breve sosta, scartiamo il Pizzo Emet o Timun (3200m) che ci sembra un po’ troppo innevato e puntiamo al Pizzo Spadolazzo.

La salita inizia attraverso una stretta vallata in cui sono presenti alcuni laghetti completamente ghiacciati.

Quindi inizia la ripida salita al Pizzo, sempre sferzati da un vento molto freddo.

in circa un paio di ore, dopo un ultimo tratto sul filo di cresta (al ritorno abbiamo scoperto un sentiero che a mezza costa ci avrebbe permesso di evitare i punti più esposti e innevati), arriviamo finalmente alla croce di vetta, installata per il centenario del CAI.

Dalla vetta si gode di un ottimo panorama sia verso il passo dello Spluga e l’omonimo lago, sia a oriente verso il pizzo Emet.

Il ritorno al parcheggio avviene per lo stesso itinerario dell’andata.

Dati dell’escursione:

Tempo totale: 6.03h

Dislivello di salita: 1093m

Dislivello di discesa: 1093m

Quota minima: 1650m

Quota massima: 2712m

Tempo di salita: 2.59h

Tempo di discesa: 2.00h

Altre foto nel mio set su Flickr.

Un pensiero su “Rifugio Bertacchi – Lago di Emet – Pizzo Spadolazzo – 31/10/2014”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...