Personalizzare Gimp: introduzione agli Script-fu

Immagine

Probabilmente non tutti gli utilizzatori di Gimp sono a conoscenza della possibilità di estendere il set di filtri predefinito attraverso nuovi script scaricabili da internet o creati direttamente da loro.

Per estendere le funzionalità di Gimp ci sono vari modi, il modo più semplice e veloce è tramite i cosiddetti Script-fu, ovvero dei file con estensione .scm tramite i quali è possibile automatizzare una serie di operazioni su un’immagine (ad esempio è possibile bilanciare il bianco, applicare una maschera di contrasto ed aumentare la saturazione dei colori con un solo script).

Per poter scrivere i propri Script-fu è necessario conoscere almeno le basi del linguaggio Scheme, un dialetto di Lisp (il paradiso e l’inferno delle parentesi tonde).

Le basi di questo linguaggio sono molto semplici:

  • ogni comando (funzioni, dichiarazioni,…) è racchiuso tra parentesi tonde (comando)
  • i comandi utilizzano la notazione prefissa (funzione/operatore parametro1 parametro2)
  • Scheme è un linguaggio non tipizzato
  • Le variabili si dichiarano utilizzando il costrutto let*
  • Lo scope delle variabili è racchiuso nelle tonde che contengono il costrutto let*, es:

(let* ((a 5))(+ a 2)) [dichiaro la variabile a e gli assegno il valore 5 (notare le doppie parentesi dopo let*), quindi sommo a+2]

  • per modificare il valore di una variabile si utilizza il costrutto set!, es:

(let* ((a 5)) (set! a 18))

  • essendo Scheme un dialetto di Lisp, è anch’esso basato sulle liste, la definizione di una lista di valori scalari ha la seguente sintassi:

‘(val1 val2 val3)

  • per creare una lista concatenando valori scalari si usa la funzione di concatenamento cons, es:

(cons 1 ‘(2 3))

  • per definire una lista composta da scalari e variabili si usa la funzione list, es:

(list 5 a 3 b c)

  • infine con le funzioni carcdr si ottengono l’elemento di testa ed il “resto” della lista.

Per poter fare un po’ di pratica con Scheme si può utilizzare la “Console Script-Fu” di Gimp (menu Filtri->Script-Fu->Console), con la quale si possono provare ad eseguire in tempo reale semplici comandi Scheme.

Prossimamente pubblicherò qualche script che ho realizzato per automatizzare alcune operazioni di post produzione sulle foto.

Un pensiero su “Personalizzare Gimp: introduzione agli Script-fu”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...