Apfelstrudel o strudel di mele

Seconda ricetta del blog: lo Strudel di mele.

La ricetta originale l’ho presa da GialloZafferano

Con questa ricetta io ottengo due strudel delle dimensioni che vedete in foto (il piatto ha un diametro di circa 40cm).

INGREDIENTI:

Per la pasta:

  • 250g di farina
  • 2 cucchiai di olio
  • 1 uovo intero
  • 1 pizzico di sale
  • 1/2 bicchiere di acqua tiepida

Per il ripieno:

  • 200g di burro
  • 1 scorza grattuggiata di limone
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 1kg di mele golden
  • 150g di pan grattato
  • 50g di pinoli
  • 100g di uvetta
  • 120g di zucchero

PREPARAZIONE:

Iniziamo a preparare la pasta. Faccio la classica fontana con la farina e nel mezzo metto l’uovo, l’olio e un pizzico di sale. A questo punto inizio ad impastare aggiungendo lentamente un poco di acqua tiepida (normalmente ne aggiungo poco meno di mezzo bicchiere, ma dipende molto dall’umidità iniziale della farina), fino ad ottenere una pasta liscia e molto elastica. Quando l’impasto è pronto creo una palla, la cospargo esternamente con un filo di olio e la metto in una tazzina coperta con la pellicola trasparente a riposare per almeno 30 minuti,

Intanto accendo il forno a 200°C.

Passiamo alla preparazione del ripieno. Per prima cosa metto a mollo l’uvetta in una tazzina di acqua tiepida, intanto metto il pan grattato in un tegame antiaderente insieme a circa 100g di burro (io ne metto un poco di più) e faccio tostare il tutto. Il resto del burro lo faccio fondere in un pentolino a parte (ci servirà per ungere esternamente lo strudel (100g nel mio caso sono troppi, per questo ne metto un po’ di più con il pan grattato).

Sbuccio le mele e le taglio in 4 spicchi, quindi taglio ogni spicchio in pezzi più piccoli (l’ideale per me sono 3/4 pezzi per ogni spicchio, dipende anche dalle dimensioni delle mele) e cospargo i pezzetti con un po’ di succo di limone per non farli annerire.

A questo punto riprendo la pasta e inizio a stenderla. Per stendere la pasta, anzichè utilizzare direttamente il piano del tavolo, prendo un canovaccio (un asciugamano) leggermente infarinato e stendo la pasta sopra questo (sarà molto di aiuto per spostare lo strudel nella teglia di cottura, visto che la pasta va tirata molto e il ripieno è piuttosto pesante). Per stendere la pasta non uso il mattarello, ma direttamente le mani, quando la pasta inizia a diventare sottile infilo entrambe le mani sotto di essa e con i palmi cerco di allungarla ulteriormente, fino a formare un rettangolo di circa 60-70cm X 30-40cm.

A questo punto taglio in due la pasta per il lato lungo. Le operazioni seguenti le compio per entrambe le parti di pasta, che formeranno i due strudel.

Spennello un po’ di burro fuso sopra tutta la pasta, lasciando un bordo di circa 2-3cm non imburrato (servirà per chiudere lo strudel.

Sulla parte imburrata stendo uno strato di pan grattato tostato (un po’ meno di metà del composto) e sopra di esso dispongo metà delle mele, insieme a metà delle uvette, dei pinoli e della scorza di limone e dello zucchero. Quindi distribuisco un cucchiaino di cannella sul ripieno. Metto un altro po’ di pan grattato sopra al ripieno (in modo da arrivare in totale a metà pan grattato)

Ora passo alle operazioni di chiusura dello strudel, che sono la parte più complicata. Aiutandomi con il canovaccio arrotolo su sé stesso lo strudel per il lato lungo: con il primo lato copro circa 3/4 dello strudel, e con il secondo lato il restante quarto, premendo bene sui bordi non spennellati con il burro affinché si attacchino bene (altrimenti durante la cottura rischia di fuoriuscire il succo delle mele, annerendo la superficie dello strudel). In questa fase bisogna essere molto delicati perchè è molto facile bucare la pasta. Quindi sigillo bene anche le due estremità dello strudel.

Infine verso un poco di burro fuso sopra lo strudel aiutandomi con un pennello da cucina.

Eseguo le stesse operazioni anche con il secondo strudel.

Adesso gli strudel sono pronti per essere spostati sulla teglia ricoperta da un foglio di carta da forno. Anche in questa fase mi aiuto con il canovaccio e sto molto attento a non bucare la pasta.

Per finire inforno gli strudel per 30-40 minuti.

Prima di servirli li ripasso per qualche minuto nel forno a circa 100°C per scaldarli e accentuare il profumo di mele, quindi li cospargo con un poco di zucchero a velo e li accompagno con della panna non zuccherata e non troppo montata, spolverata con della cannella.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...