pianificare le operazioni in Linux – 3/3

Eccoci all’ultima puntata di questa rapida introduzione alla pianificazione delle operazioni con il pinguino.

Oggi vedremo come sia possibile programmare delle operazioni affinchè vengano eseguite con una cadenza regolare (proprio come la sveglia che suona sempre alla stessa ora), per far questo useremo cron: il demone del tempo (preciso che col termine demone si intende un programma che viene in genere eseguito durante il boot (prima del login) e che rimane attivo in background)

Cron: il mio mestiere è essere ripetitivo!

Prima di tutto verificate di aver installato ed attivo un demone cron (solitamente è presente di default con tutte le maggiori distro) lanciando:

user@linux~$ ps aux | grep cron

se appare qualcosa di simile:

root 5724 0.0 0.0 16548 724 ? Ss 08:24 0:00 /usr/sbin/cron

siete a posto, quindi aprite un terminale e digitate:

user@linux~$ crontab -e

dovrebbe aprirsi un editor di testo interno al terminale (nel mio caso si apre nano, non so quale si aprà in generale), ora potete inserire le vostre operazioni una per linea, il formato è un po’ ostico ma sarà più chiaro con qualche esempio:

* * * * * ls /home/user

0 12 * * 1 echo foobar

vediamo di spiegare questi 2 esempi: innanzitutto i primi 5 campi di ogni riga indicano nell’ordine:

  1. Minuto (0-59)
  2. Ora (0-23)
  3. Giorno del mese (1-31)
  4. Mese (1-12)
  5. Giorno della settimana (0-7, sia lo 0 che il 7 indicano la domenica)

mettere un “*” per uno qualsiasi di questi campi significa “esegui l’operazione per ogni valore del campo” (ad esempio “esegui l’operazione tutti i giorni del mese”), quindi i nostri due esempi signifcano:

  1. esegui ls /home/user ogni minuto di ogni ora di ogni giorno di ogni mese indipendentemente da che giorno della settimana sia
  2. esegui echo foobar ogni lunedì (di ogni mese) alle 12.00

una volta terminato di scrivere le nostre operazioni ovviamente bisogna salvare.

Per poter modificare successivamente il nostro elenco di operazioni basta rieseguire crontab -e.

È possibile anche indicare “orari multipli”, per esempio se volete che una operazione venga eseguita alle 10, alle 11 e alle 12 potete o scrivere tre righe separate oppure una sola riga indicando nel campo ora 10-12 oppure 10,11,12.

Per visualizzare la vostra crontab (la lista delle operazioni pianificate) potete lanciare crontab -l (L minuscola).

Questo non è l’unico modo di operare con cron però è già un buon inizio!

A questo punto possiamo dedicarci ad altro, come leggere un bel giornale😀

Tux legge un giornale

Se non avete installato cron oppure ottenete qualche errore, non esitate a chiedere oppure provate a consultare le guide o i forum della vostra distro.

Un pensiero su “pianificare le operazioni in Linux – 3/3”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...