pianificare le operazioni in Linux – 2/3

Eccoci alla seconda lezione, oggi parleremo di come eseguire delle operazioni lunghe e monotone senza sovraccaricare il sistema.

batch: eseguire operazioni nell’ombra!

Mettiamo il caso che vogliate ricompilare per la n-esima volta il kernel, però vorreste poterlo fare senza sovraccaricare il vostro sistema per poter continuare a giocare a Frozen Bubble,… NIENTE DI PIÙ FACILE!

aprite il vostro terminale preferito e digitate:

user@linux~$ batch

at> cd/usr/src/linux

at> make bzImage

at> <EOT>

notate niente di familiare? (se qualcuno non nota niente è meglio che torni alla prima lezione) è tutto esattamente come per at, l’unica differenza sta nel fatto che non viene indicato nessun orario in cui eseguire le operazioni, questo perchè batch gestirà automaticamente l’esecuzione, andando ad eseguire le operazioni solo quando il carico di sistema scenderà sotto il livello di 0.8 (cioè quando il vostro computer non è super indaffarato).

Le operazioni instanziate con batch possono essere controllate con gli stessi strumenti visti per at, e cioè: atq e atrm. Provando atq vedrete che il vostro job avrà priorità “b”, ovvero verrà eseguito con una priorità più bassa rispetto alla maggior parte degli altri programmi.

Se successivamente dovesse arrivare un carico di lavoro con priorità più alta (avete deciso di guardare un dvd in HD), il vostro job verrà messo in background e occuperà pochissime risorse, in attesa di un momento migliore per ripartire.

Facciamo un passo in più

Una delle cose più noiose da fare è dover riscrivere spesso le stesse cose (come ad esempio gli stessi programmi), sarebbe molto meglio scrivere tutto in un file una volta per tutte. Anche in questo ci danno una mano at e batch.

Per prima cosa scriviamo in un file tutte le operazioni che vogliamo compiere e salviamolo. Quindi da terminale diamo:

user@linux~$ at -f nomefile 10:24

questo se vogliamo eseguire le operazioni elencate nel file alle ore 10:24, oppure:

user@linux~$ batch -f nomefile

nel caso volessimo eseguirle tramite batch.

La prossima volta vedremo come funziona e a cosa serve il demone cron.

Un pensiero su “pianificare le operazioni in Linux – 2/3”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...